Rassegna culturale il Salotto di Amalia - 17 luglio ore 18 - Tensostruttura di Villa Durazzo

Pubblicato il 3 luglio 2024 • Comune , Cultura

Mercoledì 17 luglio alle ore 18:00 nella Tensostruttura di Villa Durazzo per la Rassegna Letteraria Il Salotto di Amalia si terrà la presentazione del volume “Camillo Sbarbaro. Scrivere per vivere” del professor Francesco De Nicola (Ares Edizioni).
Ingresso libero
Iniziativa organizzata dai Servizi Biblioteca del Comune di Santa Margherita Ligure
 
Il libro:
 
Camillo Sbarbaro. Scrivere per vivere (Edizioni Ares)
 
Solitamente conosciuto per l’aspetto malinconico e solitario, Camillo Sbarbaro (1888-1967) è stato in realtà uno dei più grandi scrittori che la Liguria ha dato al Novecento, come attesta la sempre maggiore attenzione della critica. In questo libro, Francesco De Nicola offre ai lettori un ritratto inedito e privo di definizioni univoche di un autore che trovò nella scrittura la principale ragione di vita. Scrivere era per lui un’estensione di sé, un’esigenza interiore e privata. Senza nutrire ambizioni di gloria, Sbarbaro si è di fatto tenuto fuori dall’ambiente letterario, ma è stato proprio questo “scrivere per vivere” che lo ha reso un personaggio raro, se non unico, nel mondo letterario italiano del Novecento: del tutto originale nel vivere le sue alterne vicende umane e nello scrivere pagine che oltrepassano il tempo e che, ancora oggi, sono in grado di coinvolgere il lettore.

 

L’autore:

Francesco De Nicola

Dal 1994 al 2020 come professore associato di Letteratura Italiana Contemporanea, ha insegnato presso l’Università di Genova, per la quale ha diretto dal 2010 al 2019 la Scuola di lingua e cultura italiana per stranieri, i cui corsi estivi si tengono ogni estata nella splendida sede di Villa Durazzo a Santa Margherita Ligure. Studioso soprattutto di scrittori e problemi della letteratura italiana dell’800 e del ‘900, è autore di numerosi saggi monografici e antologie. Dal 1974 svolge attività giornalistica e ha collaborato come critico letterario per oltre vent’anni al “Lavoro” di Genova. Dal 2001 è Presidente del Comitato di Genova della “Dante Alighieri”.