Comune di Santa Margherita Ligure
Santa Margherita Ligure
S. Margherita Ligure

Ignora collegamenti di navigazione > Home > Amministrazione Trasparente > Informazioni ambientali

Rifiuti

Il servizio di raccolta, carico e trasporto dei rifiuti solidi urbani e delle differenziate viene svolto dalla Società Docks Lanterna S.p.A. di Genova, società che ha ristrutturato il centro di conferimento e pretrattamento rifiuti di via Dogali 83 – 85, e di cui ne è attualmente il gestore.

La recente attivazione del centro di conferimento e pretrattamento dei rifiuti ha permesso, tramite la pressatura, una riduzione del peso della plastica, della carta ed in particolare degli RSU per effetto della perdita della parte liquida, garantendo quindi un risparmio sia in termini  ambientali che economici.

Sul territorio sono attive, ad oggi, le raccolte differenziate di vetro, carta e cartone, plastica, alluminio, verde, inerti, pile, batterie esauste, farmaci scaduti, frazione organica, ferro, legno, ingombranti, rifiuti elettrici ed elettronici (i cosiddetti RAEE), oli esausti (minerali e vegetali), toner ed indumenti usati (questi servizio viene svolto direttamente dalla Caritas di Chiavari attraverso suoi operatori).

E’ anche attivo un servizio di raccolta porta a porta della frazione organica per le utenze commerciali che ne hanno fatto richiesta. Inoltre, per incentivare ulteriormente questo tipo di raccolta,  sono stati posizionati dei cassonetti stradali dedicati alla raccolta dell’umido domestico nelle isole ecologiche delle zone più densamente abitate.

Le attività commerciali usufruiscono di un servizio quotidiano – festivi esclusi - di raccolta porta a porta di imballaggi (carta e cartone) nelle zone centrali del paese e nelle frazioni di San Lorenzo della Costa e Paraggi.

 

Dati raccolta differenziata 2007-2012 (*):

ANNO 2007 2008 2009 2010 2011 2012
Abitanti al 31 dicembre 10249 10124 10035 9915 9845 9709
Produzione annua pro capite (t/ab) 0,871 0,882 0,851 0,853 0,849 0,809
totale rifiuti prodotti (t) 8931,09 8926,19 8535,78 8462,12 8361,1 7857,32
Percentuale di raccolta differenziata (%) 30,73   31,88 31,48 32,18 35,16 38,89

 (*) fonte dati: censimento rifiuti urbani – Regione Liguria

 

 

Risultati raggiunti nella raccolta differenziata nell’anno 2012

 

La percentuale di raccolta differenziata raggiunta da ciascun Comune viene accertata dalla regione Liguria, sulla base di quanto è previsto dalla deliberazione Giunta Regionale n. 1487/07, modificata con delibera di Giunta Regionale n. 239/13.

La raccolta differenziata relativa ai rifiuti raccolti nell’anno 2012 del Comune di Santa Margherita Ligure ha raggiunto la percentuale del 38,89%.

 

Si elencano di seguito le raccolte differenziate attualmente attive sul territorio con i rispettivi quantitativi raccolti nell’anno 2012:

 

Codice cer Descrizione Tonnellate
150101 imballaggi in carta e cartone 0,15
150102 imballaggi in plastica 141,89
150103 imballaggi in legno 31,08
150104 imballaggi metallici 7,18
150107 imballaggi in vetro 571,8
160601 batterie al piombo 1,74
170904 rifiuti misti dell'attività di costruzione e demolizione, diversi da quelli di cui alle voci 17 09 01, 17 09 02 e 17 09 03 145,635
200101 carta e cartone 697,17
200108 rifiuti biodegradabili di cucine e mense 289,38
200110 Abbigliamento 32,765
200121 tubi fluorescenti ed altri rifiuti contenenti mercurio 0,246
200123 apparecchiature fuori uso contenenti clorofluorocarburi 22,35
200125 oli e grassi commestibili 0,321
200132 medicinali diversi da quelli di cui alla voce 20 01 31 0,825
200133 batterie e accumulatori di cui alle voci 16 06 01, 16 06 02 e 16 06 03 nonché batterie e accumulatori non suddivisi contenenti tali batterie 6,8
200134 batterie e accumulatori diversi da quelli di cui alla voce 20 01 33 1,49
200135 apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso, diverse da quelle di cui alla voce 20 01 21 e 20 01 23, contenenti componenti pericolosi 35,125
200136 apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso, diverse da quelle di cui alle voci 20 01 21, 20 01 23 e 20 01 35 51,07
200138 legno, diverso da quello di cui alla voce 20 01 37 309,35
200140 metallo 155,27
200201 rifiuti biodegradabili 419,98
200301 rifiuti urbani non differenziati 4738,58
200307 rifiuti ingombranti 179,88

 

 

Buone pratiche

I rifiuti prodotti sul territorio del comune di Santa Margherita Ligure vengono raccolti sia a mezzo di cassonetti stradali sia a mezzo di cassonetti interrati; in ogni postazione, comunque, è possibile conferire ogni tipo di rifiuto (rsu indifferenziati, carta e cartone, plastica, vetro): in diversi punti di conferimento anche umido e alluminio.

Questa possibilità è stata fortemente voluta per permettere ai cittadini di effettuare attentamente la raccolta differenziata dei rifiuti.

L’abbandono sul territorio di rifiuti ingombranti (parti di mobilio, elettrodomestici, ecc.) e il conferimento del “verde da sfalci e potature” nei cassonetti stradali sono un problema non ancora completamente risolto anche se presso il sito di trasferimento dei rifiuti è possibile conferire entrambi.

Per le utenze domestiche esiste anche un servizio gratuito di ritiro degli ingombranti su appuntamento.

 

 

Orario di apertura sito di conferimento dei rifiuti in via Dogali 83-85:

dal lunedi al venerdi ore 8.00-12.00

Per fissare un appuntamento per il ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti telefonare al

numero 0185 281954 

 

 

Il Comune per continuare a migliorare le proprie prestazioni ambientali, nel corso degli anni ha attivato altri servizi quali:

  • raccolta differenziata della frazione umida prodotta da utenze selezionate quali ristoranti, alberghi e bar;
  • raccolta differenziata della frazione umida presso alcune zone residenziali della città;
  • compostaggio domestico: avviato tramite distribuzione di compostiere alle famiglie che hanno a disposizione della loro abitazione di residenza un terreno/orto/giardino di almeno 100 mq e che, volontariamente, hanno deciso di attivare tale pratica; è stato inoltre prevista nel Regolamento TARSU una riduzione del 10% (max € 50,00) del tributo comunale sui rifiuti e servizi;
  • raccolta del cartone prodotto da utenze selezionate quali gli esercizi commerciali.

Acquedotto e fognatura

Il servizio idrico integrato delle acque viene gestito dall’Ambito Territoriale Ottimale (ATO) della Provincia di Genova, costituito dalla Provincia e da tutti i Comuni del territorio nel 2003.

A partire da giugno 2004 l’ATO della Provincia di Genova ha affidato il servizio ad un gestore unico (ora Iren S.p.A. - Genova) in base alle Delibere n. 8 del 13/06/2003 e n. 16 del 22/12/2003 della Conferenza ATO provinciale e della  Convenzione stipulata il 16/04/2004 dal Presidente della Provincia di Genova in rappresentanza di tutti i comuni facenti parte dell’ATO.

 

Gli impianti del Comune di Santa Margherita Ligure sono stati consegnati in data 7/12/2004, unitamente ai dati di consistenza e funzionamento degli impianti; da allora i dati vengono tenuti aggiornati dal gestore del servizio.

 

Nell’ambito del territorio del Comune di Santa Margherita Ligure l’acquedotto e la rete fognaria sono gestiti dalla Società Idrotigullio S.p.A.

 

Ulteriori informazioni tecniche, su come sono strutturati gli impianti, sono reperibili sul sito dell’A.T.O. della Provincia di Genova.

 

 

Acque di balneazione

L'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente Ligure - ARPAL - esegue i controlli per la verifica della qualità delle acque di balneazione, dal 1° aprile al 30 settembre, con cadenza, criteri e metodologie stabilite dal D.lgs. 116/08 e successive modifiche e integrazioni.

I campionamenti e le analisi sono eseguiti dalle strutture territorialmente competenti di ARPAL (Dipartimenti Provinciali) secondo procedure uniformi.

I campionamenti sono eseguiti, dove possibile, a 30 cm sotto la superficie dell'acqua e in acque profonde almeno un metro.

Il volume minimo di acqua da prelevare per eseguire le analisi microbiologiche è di 500 ml.

Il campione è conservato a una temperatura di 4°C fino all'arrivo in laboratorio dove viene analizzato entro le 24 ore successive al prelievo.

 

I parametri monitorati sono:

- temperatura acqua e aria

- direzione e intensità vento

- stato del mare

- direzione e altezza onde

- condizioni meteo

- Enterococchi intestinali

- Escherichia coli

 

La Regione Liguria ogni anno provvede a individuare le zone idonee e quelle non idonee alla balneazione in base alle analisi effettuate durante il periodo di campionamento dell'anno precedente la stagione balneare. Dall'esito dei controlli effettuati durante l'anno in corso dipende la balneabilità del tratto di costa durante l'attuale stagione balneare.

Sul sito dell'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente ligure - Arpal - è disponibile la situazione aggiornata di tutta la costa ligure, oltre all'archivio storico degli anni precedenti, supportati da un moderno sistema di cartografia interattiva.

Il litorale è suddiviso in cinque zone e in prossimità del loro inizio sono posizionati cartelli descrittivi del tratto di costa nei quali sono evidenziati le caratteristiche della zona, i riferimenti alla balneabilità ed altre informazioni.

 

Energia

In linea con gli indirizzi della politica ambientale (porre l'attenzione agli aspetti energetici operando per limitare i consumi ed essere attenti alle iniziative atte alla produzione di energia pulita) negli ultimi anni il Comune ha attivato una serie di iniziative tra cui:

  • Acquisto furgone elettrico a servizio del Parco di Villa Durazzo;
  • realizzazione impianto per la produzione di energia elettrica con moduli fotovoltaici posto sul tetto dei seguenti edifici:
  1. Scuola media “V.G. Rossi”;                                            
  2. Palazzo Comunale;                                                          
  3. Scuola elementare “A.R. Scarsella”;                              
  4. Scuola materna di Via Romana;
  • acquisto n. 2 biciclette a pedalata assistita e n. 1 segway per la polizia locale;
  • attivazione servizio di bike sharing.

 

Nell’ambito delle influenze che il Comune può esercitare sui gestori delle attività date in appalto, merita ricordare che la ditta Docks Lanterna, attuale gestore del servizio di raccolta carico e trasporto dei rifiuti solidi urbani e delle differenziate, ha in dotazione nel suo parco mezzi un furgone elettrico che utilizza quotidianamente per il servizio di svuotamento dei cestini stradali.

 

La società Edison energia è l'attuale fornitore di energia elettrica del Comune.

 

Acustica

Nel giugno 1996 è stata eseguita la zonizzazione acustica del Comune, adottata dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 59 del 28/06/1996 e approvata dalla Giunta Provinciale con Deliberazione n. 90/7664 del 25/02/1998.

 

Il territorio è stato suddiviso in diverse zone alle quali sono assegnati limiti diurni e notturni di emissione rumorosa. Le fasce di protezione individuate vanno da quella maggiormente restrittiva, prevista nella porzione di territorio rientrante nel promontorio di Portofino, alla V classe assegnata alla zona ad ovest del cimitero, destinata ad insediamenti di tipo artigianale ed industriale. Le aree di tipo misto e di intensa attività umana (III e IV classe) rappresentano la maggior parte del territorio comunale e comprendono i principali assi viari, soprattutto quello della strada provinciale “Aurelia” a nord del territorio e il tracciato a mare in corrispondenza con la “227 per Portofino”, il centro urbano, il tracciato ferroviario e l’area portuale (sia turistica che collegata all’attività di pesca).

 

Il Regolamento Acustico è stato approvato dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 33 del 21/06/2012. Il Piano di risanamento acustico è attualmente in fase di revisione.

 

Il numero di autorizzazioni procedimenti, sia in materia di deroghe in acustica per cantieri che per manifestazioni, emessi durante gli anni è il seguente:

 

  2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013
N. autorizzazioni in campo acustico/anno 24 36 26 31 23 47 31 33 41

81 (in corso)

 

Domanda di autorizzazione in materia di acustica:

il regolamento comunale, la zonizzazione acustica e la modulistica relativa sono disponibili sul sito del Comune alla pagina dedicata al Servizio Tutela Ambiente

 

 

Elettromagnetismo

Il Comune ha fatto eseguire una mappatura del campo elettromagnetico nelle frequenze 0,1 MHz – 3 GHz, che comprende le antenne relative al sistema di teleradiocomunicazioni e la telefonia mobile. La mappatura è stata eseguita nel periodo 02/11/2005 – 20/11/2005 sull’intero territorio comunale.

 

I valori trovati (su un totale di 100 misure effettuate) oscillano tra un minimo di 0,3 V/m (Via Gramsci) ed un massimo di 1,31 V/m (Via Aurelia). Da tali misurazioni risulta che i limiti di esposizione (20 V/m) sono ampiamente rispettati. Considerando a titolo cautelativo anche i valori limite di attenzione (6 V/m), i livelli di campo misurati risultano essere ampiamente inferiori anche ai limiti previsti per tempi di esposizione superiori alle quattro ore giornaliere.

 

I dati rilevati indicano un sostanziale rispetto dei limiti di legge, sia per quanto riguarda i limiti di esposizione che per quanto riguarda i limiti di attenzione.

 

Il Comune sta predisponendo il piano di organizzazione del sistema di teleradiocomunicazioni che integra la pianificazione territoriale, così come previsto dall’art. 11 della legge regionale n. 10 del 2012.

 

Approfondimenti:

Sito dedicato all'ambiente della Regione Liguria

Educazione e comunicazione ambientale

Campagne di sensibilizzazione

Il Comune di Santa Margherita Ligure nel periodo gennaio - maggio 2008 ha sviluppato un progetto riguardante l’incentivazione delle raccolte differenziate dei rifiuti e denominato Capitan Eco e l’Isola del Tesoro che ha coinvolto gli alunni delle scuole elementari di Santa Margherita Ligure.

Il progetto prevedeva la raccolta differenziata di carta, plastica e alluminio da effettuarsi a cura dei ragazzi delle diverse classi; i quantitativi venivano pesati e, ove possibili,  conferiti direttamente dagli alunni al punto di conferimento più vicino alla scuola. Le classi ricevevano “in cambio” gettoni e lingotti che andavano a formare il “tesoro”. A fine concorso i premi venivano destinati alle classi che avevano raggiunto il maggior quantitativo di raccolta differenziata, quelle che avevano raccolto più carta, più plastica e più alluminio, un altro premio era stato messo in palio per la classe che aveva realizzato il più caratteristico contenitore per la raccolta differenziata. 

 

Il 29 settembre 2009 l’Assessorato all’ambiente e alle politiche energetiche in collaborazione con l’Assessorato ai servizi sociali del Comune, nell’ambito della manifestazione nazionale promossa da Legambiente Puliamo il mondo, ha organizzato con alcune classi delle scuole elementari una mattinata di pulizia dei sentieri nel monte di Portofino con partenza dalla frazione di Nozarego fino a raggiungere il Mulino del Gassetta.

Lungo il percorso i ragazzi hanno avuto il modo di apprendere nozioni relative all’ambiente e alla sua salvaguardia grazie anche alle Guardie del Monte e del personale del Laboratorio Territoriale per l’Educazione Ambientale e lo Sviluppo Sostenibile del parco di Portofino.

Oltre agli enti, imprese e associazioni che hanno contribuito e patrocinato l’iniziativa a livello nazionale, si evidenziano a livello locale l’Istituto Comprensivo “V.G. Rossi”, l’Ente Monte Parco di Portofino, LabTer, I volontari della protezione civile, la società Docks Lanterna S.p.a., la Tetra Pak, il Centro Latte Tigullio di Rapallo.

 

Nel 2010 il Comune ha avviato una campagna per la sensibilizzazione della raccolta del tetrapak.

In collaborazione con la soc. TETRA PAK sono stati predisposti e distribuiti alle famiglie di S. Margherita Ligure dei pieghevoli nei quali si spiega come e dove conferire i contenitori usati di tetrapak e di altri materiali analoghi.

La campagna prevedeva anche l’affissione di manifesti e locandine riguardanti l’iniziativa; nelle locandine, tra l’altro, venivano fornite informazioni utili per tutti i possibili conferimenti previsti sul territorio.

Una seconda distribuzione, con nuove informazioni riguardanti i rifiuti e quindi sempre utili all’utenza, è avvenuta alla fine dell’anno 2010.

Con la soc. TETRA PAK si sta elaborando un ulteriore progetto da realizzare in collaborazione con le scuole primarie presenti sul territorio che sarà attuato anche grazie alla collaborazione con il Laboratorio Territoriale dell'Ente Parco Portofino.

 

Altre attività nel campo ambientale:

 

Adotta una isola ecologica

Progetto Pedibus

Differumentiamo Santa Margherita

Ricicla Estate Liguria 2013

Puliamo il Mondo 2013

 
   
   

Link utili in materia di ambiente

Servizio Allerta

 

 

 

 

Info e Turismo a Santa Margherita Ligure

 

Virtual Tourist Guide

 

 

 

Parco Portofino

 

Area Marina

 

Meteo

 

 

 

XHTML 1.0 Valido! CSS 1.0 Valido!